logo di stampa italiano
 
Sei in: I lavoratori » La remunerazione e gli incentivi

La remunerazione e gli incentivi

Tutti i lavoratori del Gruppo sono inquadrati in contratti collettivi nazionali di lavoro, a esclusione dei lavoratori a progetto, per i quali non è prevista una contrattazione collettiva e che costituiscono lo 0,2% dei lavoratori medi del 2012. I lavoratori con contratti di somministrazione di lavoro, pari allo 0,7% dei lavoratori medi del 2012, hanno gli stessi trattamenti economici previsti dai contratti applicati ai lavoratori a tempo indeterminato (incluso il premio di risultato).

 
Rapporto tra retribuzioni minime contrattuali e retribuzioni Hera (contratto Federgasacqua - 2012)
euroStipendio minimo contrattuale (A)Stipendio minimo
Hera (B)
Differenza %(B:A)Stipendio
medio
Hera (C)
Differenza %(C:A)
Quadri2.7563.05611%4.35258%
Impiegati1.5341.5340%2.51764%
Operai1.5341.5340%2.19843%

I dati si riferiscono alle seguenti società: Hera S.p.A., Famula on Line, Uniflotte, Hera Comm, Hera Trading, Herambiente, FEA.

La tabella mostra le differenze tra le retribuzioni lorde mensili di Hera e quelle previste dal contratto di lavoro Federgasacqua che disciplina il rapporto di lavoro del 48% dei lavoratori del Gruppo. Il confronto tra lo stipendio minimo previsto dal contratto Federgasacqua e quello minimo applicato in Hera è stato effettuato considerando il livello minimo di inquadramento esistente nel Gruppo nelle tre categorie di lavoratori; il confronto è stato effettuato anche con lo stipendio medio per le tre categorie.
La differenza tra il minimo applicato in Hera e quello previsto dal contratto di lavoro è pari all’11% per i quadri, e allineata al dato contrattuale per gli impiegati e gli operai. Lo stipendio medio Hera è invece superiore del 58% rispetto ai minimi contrattuali per i quadri, del 64% per gli impiegati e del 43% per gli operai.

 
Rapporto tra retribuzioni dirigenziali minime contrattuali e retribuzioni Hera (contratto Confservizi)
euro2012
Minimo contrattuale (A)4.692
Minimo Hera (B)5.308
Differenza % (B:A)13%
Stipendio medio Hera (C)9.240
Differenza % (C:A)97%
Retribuzione media di mercato per dirigenti10.375
Differenza % rispetto al mercato-11%

I dati non comprendono Marche Multiservizi.

 

La tabella mostra le differenze tra stipendi medi lordi e stipendi lordi previsti dal contratto nazionale di lavoro per la categoria dei dirigenti; per questa categoria, il contratto di riferimento è quello di Confservizi.
Lo stipendio medio dei dirigenti di Hera è superiore del 97% rispetto allo stipendio minimo contrattuale, mentre lo stipendio minimo applicato in Hera risulta superiore del 13% rispetto al contratto Confservizi.
Lo stipendio medio dei dirigenti di Hera risulta però inferiore dell’11% rispetto alla media degli stipendi dirigenziali di mercato, così come rendicontato in Hay Compensation Report - Total Cash Italia 2012.

Retribuzioni medie per genere (2012)
euroUominiDonne
Dirigenti9.5347.854
Quadri4.3584.342
Impiegati2.5882.430
Operai2.1991.804

Significativo il differenziale salariale tra uomini e donne all’interno dei dirigenti (1.700 euro circa): incide sul dato il basso numero di direttori donne rispetto agli uomini (5 su 41). Sostanziale omogeneità per i quadri, mentre il differenziale tra impiegati e impiegate è motivato dal fatto che il 67% degli impiegati direttivi sono uomini. Il differenziale tra operaie e operai è collegato a un diverso livello di professionalità e mansioni svolte.

 
Premio di risultato lordo procapite
euro201020112012
Quadri1.5341.5411.567
Impiegati1.3181.3251.357
Operai1.2211.2281.251
Media ponderata1.2891.2971.325

I dati si riferiscono alle seguenti società: Hera S.p.A., Famula on Line, Uniflotte, Hera Comm, Hera Trading, Herambiente, FEA.

 

In continuità con quanto indicato nel Contratto Collettivo Integrativo di Gruppo stipulato il 24 marzo 2010, il premio di risultato 2012 dei dipendenti quadri, impiegati e operai si basa su indicatori di redditività, produttività e sostenibilità.
Gli indicatori di redditività e produttività sono il margine operativo lordo del Gruppo e il margine operativo lordo procapite delle società di appartenenza e delle strutture operative territoriali. Tra i principali indicatori di sostenibilità per l’anno 2012 (che incidono sino a un massimo del 20%) si possono citare: riduzione numero dei reclami, percentuale di raccolta differenziata, standard qualità commerciale definiti dall’AEEG, rispetto degli standard definiti nella carta del servizio idrico, indici di frequenza, gravità e incidenza degli infortuni, indici mancati infortuni, tempi di attivazione della fornitura di acqua, percentuale di rete idrica sottoposta a ricerca attiva di perdite, indice customer satisfaction business e residenziali, tempo medio di arrivo da chiamata di pronto intervento.
L’accordo del 24 marzo 2010 ha individuato l’importo del premio di risultato negli anni 2010-2012, nonché le quote che nei tre anni sono assegnate al personale quale produttività consolidata, decurtandole dall’importo complessivo del premio.

Altri sistemi di incentivazione
Dal 2006 il sistema di incentivazione del Gruppo Hera è collegato al sistema balanced scorecard che prevede che la remunerazione variabile di ciascun quadro e dirigente sia calcolata in percentuale sulla retribuzione annua lorda e definita a fine anno sulla base dei risultati raggiunti relativamente agli obiettivi assegnati a inizio anno. La balanced scorecard individuale è strutturata in tre parti:

  • la prima è costituita da specifici progetti-obiettivo derivanti da una traduzione in termini operativi degli obiettivi contenuti nella mappa strategica del Gruppo;
  • la seconda contiene gli obiettivi economici definiti nel budget di esercizio;
  • la terza prevede una valutazione sui comportamenti previsti nel modello di leadership del Gruppo.

La struttura della balanced scorecard individuale, ovvero i pesi assegnati ai tre comparti, varia in funzione dell’inquadramento del dipendente e in funzione dell’unità organizzativa di appartenenza.
L’erogazione finale del premio è inoltre ponderata in base ai risultati raggiunti su alcuni parametri di Gruppo: risultati economico-finanziari aziendali e indice di customer satisfaction per i clienti residenziali.
L’assegnazione degli obiettivi ai dipendenti e la valutazione del loro raggiungimento avviene attraverso un processo ben definito che vede il ruolo decisionale del vertice aziendale per le balanced scorecard individuali dei direttori e dirigenti e dei direttori per le balanced scorecard individuali dei quadri. L’attività si svolge con il coordinamento della funzione Gestione Sistema Balanced Scorecard della Direzione Corporate Social Responsibility e delle funzioni del personale.
Circa il 49% della retribuzione variabile dei dirigenti del Gruppo Hera è collegata al raggiungimento dei progetti previsti nel sistema balanced scorecard (il restante 51% è collegato al rispetto del budget economico e alla coerenza con comportamenti previsti nel modello di leadership).
Sono stati complessivamente 445 i quadri e i dirigenti che nel 2012 hanno percepito un premio collegato alla balanced scorecard. A questi si aggiungono 110 impiegati direttivi che nel 2012 hanno ricevuto un premio incentivante nelle forme previste dalle politiche meritocratiche del Gruppo.

La sostenibilità nel sistema incentivante del management e nel premio di risultato

Aspetti collegati alla sostenibilità sono presenti nel sistema incentivante per quadri e dirigenti e nel sistema di determinazione del premio di risultato utilizzati dal Gruppo.
Il premio di risultato è influenzato da indicatori collegati alla qualità e all'ambiente mentre il sistema incentivante, collegato alla balanced scorecard, prevede una parte dell'incentivo connesso anche al raggiungimento di progetti di sostenibilità.
Nel 2012 il 24% della retribuzione variabile dei dirigenti e quadri del Gruppo è collegata a progetti-obiettivo di sostenibilità (miglioramento della qualità, dell'impatto ambientale, dell'immagine, coinvolgimento del personale, sviluppo professionale, dialogo con stakeholder).
Il premio di risultato dei quadri, impiegati e operai è collegato a obiettivi relativi alla qualità, all'ambiente e alla sicurezza sul lavoro per una quota massima del 20%.

 

Percentuale premi e retribuzioni


I fondi pensione

Gli iscritti ai fondi pensione al dicembre 2012 sono complessivamente 4.456 pari al 68% circa dei lavoratori totali. Si registra una leggera flessione delle iscrizioni, dovuta al fatto che i nuovi assunti non sempre si iscrivono, decidendo invece di conferire il TFR al fondo tesoreria presso l’INPS.
I principali fondi negoziali per i lavoratori del Gruppo Hera sono tre: Pegaso per i lavoratori inquadrati nei contratti Gas-Acqua ed Elettrici, Previambiente per coloro che sono inquadrati nel contratto Federambiente e Previndai per i dirigenti. A questi tre fondi è iscritto il 94% degli iscritti complessivi.
Si riporta il rendimento del comparto bilanciato dei due principali fondi pensione ai quali sono iscritti il 92% dei lavoratori iscritti ai fondi pensione.

 
Rendimento dei principali fondi pensione (comparto bilanciato)
%201020112012
Pegaso4,82%1,40%9,44%
Previambiente 4,66%0,07%8,28%