logo di stampa italiano
 
Sei in: I fornitori » Gli obiettivi e i risultati

Gli obiettivi e i risultati

Gli obiettivi e i risultati
Avevamo detto di fare ...Abbiamo fatto ...
Estendere l’adozione del protocollo Approvvigionamenti previsto nel modello organizzativo ex D.lgs. 231/2001 a ulteriori sette società nel 2012.Nel 2012 il protocollo Approvvigionamenti previsto nel modello organizzativo ex D.lgs. 231/2001 è stato adottato da sei società e se ne prevede l’adozione da parte di una ulteriore società nel 2013.
Incrementare ulteriormente il valore degli affidamenti effettuati con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.Il valore degli affidamenti effettuati con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa è passato dal 53% al 70%.
Avviare e monitorare il primo anno di sperimentazione del sistema di Vendor management finalizzato a semplificare i processi di qualificazione e gestione dei fornitori, aumentare la trasparenza delle relazioni e l’efficacia delle verifiche periodiche effettuate.Nel 2012 è stato consolidato il progetto Vendor management integrando la piattaforma di e-procurement, introducendo nuovi strumenti tesi a semplificare il rapporto con i fornitori.
Migliorare ulteriormente il monitoraggio degli infortuni sul lavoro dei fornitori.Consuntivato il fenomeno infortunistico dei principali fornitori di servizi e lavori, pari al 60% del valore delle forniture (era il 51% nel 2011).
Avviare le attività operative verso i fornitori connesse al percorso di certificazione SA8000.Nei capitolati tipo del Gruppo sono state introdotte prescrizioni specifiche in materia di responsabilità sociale. Le check list per il controllo dei fornitori sono state integrate con elementi SA8000. È stato predisposto un piano per il monitoraggio dei fornitori e avviata l’attuazione.
Estendere ulteriormente gli acquisti effettuati con la piattaforma e-procurement: raggiungere nel 2012 il 75% del valore complessivamente acquistato.Il 90% delle transazioni è stato effettuato mediante la piattaforma e-procurement.
Faremo...
  • Sottoscrivere con le organizzazioni sindacali un protocollo di intesa in tema appalti.
  • Attuare il “piano di monitoraggio fornitori SA8000”: sottoscrizione della lettera di intenti da parte di tutti i nuovi fornitori, raccolta di 40 questionari, realizzazione di 10 visite ispettive presso fornitori
  • Sviluppare ulteriormente elementi di responsabilità sociale SA8000 come fattore premiante nella selezione dei fornitori.
  • Continuare a privilegiare l’offerta economicamente più vantaggiosa in luogo del massimo ribasso: garantire almeno il 70% del valore degli affidamenti con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
  • Negli affidamenti effettuati nel 2013 relativi ai servizi operativi con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, riservare mediamente almeno 20 punti ad aspetti di sostenibilità ambientale e sociale.
  • Aggiornare l’istruzione operativa relativa alle modalità di individuazione dei criteri di sostenibilità (rispetto dell’ambiente, impegno sociale e qualità delle prestazioni) per le varie tipologie di affidamento.