logo di stampa italiano
 
Sei in: L'ambiente e le generazioni future » Gli obiettivi e i risultati

Gli obiettivi e i risultati

Gli obiettivi e i risultati
Avevamo detto di fare ...Abbiamo fatto ...
Ridurre ulteriormente l’utilizzo delle discariche per lo smaltimento dei rifiuti urbani con contestuale incremento della raccolta differenziata. Obiettivo di ridurre al 21% nel 2012 la quota di rifiuti urbani smaltita in discarica, compresi quelli a valle di pretrattamento.Nel 2012 i rifiuti urbani smaltiti in discarica, compreso quelli a valle di pretrattamenti, sono stati pari al 21,4% rispetto al 23,1% del 2011. La quota di rifiuti urbani termovalorizzati è stabile rispetto al 2011.
Incrementare ulteriormente la raccolta differenziata: raggiungere il 52,6% nel 2012.Nel 2012 la raccolta differenziata è stata pari al 51,9% a fronte di un consuntivo 2011 del 50,5%.
Sviluppare nuove iniziative nella cogenerazione industriale, nel fotovoltaico e nella digestione anaerobica raggiungendo nel 2012 una quota di produzione di energia da fonti rinnovabili e assimilate pari al 74% dell’energia elettrica e termica prodotta.La quota di produzione di energia da fonti rinnovabili e assimilate pari è stata pari nel 2012 al 72% dell’energia elettrica e termica prodotta. Nel 2012 sono stati inaugurati due impianti di digestione anaerobica, un impianto di cogenerazione industriale e sono stati acquisiti quattro impianti fotovoltaici.
Avviare l’iter di certificazione ISO 14001 delle attività svolte dal Settore Ingegneria Grandi Impianti e della società Romagna Compost.La società Romagna Compost ha ottenuto la certificazione ISO 14001 mentre l’avvio dell’iter di certificazione delle attività svolte dal Settore Ingegneria Grandi Impianti è stato rinviato.
Estendere il teleriscaldamento attraverso il pieno utilizzo di energia da termovalorizzazione rifiuti e l’utilizzo di altre fonti rinnovabili e assimilate: incrementare nel 2012 la volumetria servita del 5% rispetto al 2011 e dare prosecuzione al progetto Polo energie rinnovabili a Ferrara finalizzato a sfruttare ulteriormente la fonte geotermica.Nel 2012 la volumetria servita è aumentata del 3% rispetto al 2011. Progetto Polo Energie Rinnovabili: a giugno 2012 è stata presentata alla Regione la richiesta di “screening” per l’autorizzazione alla ricerca della fonte geotermica.
Dare prosecuzione all’attuazione del piano di ammodernamento e potenziamento dei depuratori: concludere nel 2012 i lavori in 9 depuratori con una potenzialità di 748.000 abitanti equivalenti. Avviare i lavori di adeguamento in altri 3 depuratori con una potenzialità di 460.000 abitanti equivalenti.Nel 2012 sono stati completati i lavori di adeguamento di 6 impianti con una potenzialità di 729.000 abitanti equivalenti, per i restanti 3 impianti i lavori si concluderanno nel 2013. Sempre nel 2013 saranno avviati i lavori nei 3 depuratori previsti per il 2012.
Progetto “Biodigestori”: realizzare e avviare 2 impianti di digestione anaerobica a secco e completare la progettazione di un ulteriore impianto entro il 2012.Nel 2012 sono stati avviati i due impianti di digestione anaerobica di Rimini e Lugo (RA) ed è stata conclusa la progettazione definitiva dell’impianto di Modena.
Progetto “Mi muovo elettrico”: promuovere la mobilità elettrica attraverso l’attivazione di ulteriori punti di ricarica.Nel 2012 sono state definite tre offerte commerciali dedicate alla ricarica di veicoli elettrici. Il progetto è stato presentato nel corso della settimana europea per la mobilità sostenibile.
Faremo ...
  • Ridurre ulteriormente l’utilizzo delle discariche per lo smaltimento dei rifiuti urbani con contestuale incremento della raccolta differenziata. Obiettivo di ridurre al 17% nel 2013 la quota di rifiuti urbani smaltita in discarica, compresi quelli a valle di pretrattamento.
  • Incrementare ulteriormente la raccolta differenziata: raggiungere il 54% nel 2013.
  • Definire un sistema di gestione dell’energia e avviare il percorso per l’ottenimento della certificazione ISO 50001 di Hera S.p.A.
  • Definire e attuare una nuova modalità di raccolta dei rifiuti ingombranti coinvolgendo i “mercatini del riuso” e le Onlus presenti nel territorio al fine di intercettare beni riutilizzabili e ridurre i rifiuti.
  • Attuare azioni finalizzate a incrementare i conferimenti nei Centri di raccolta
  • Estendere il teleriscaldamento attraverso il pieno utilizzo di energia da termovalorizzazione rifiuti e l’utilizzo di altre fonti rinnovabili e assimilate: incrementare nel 2013 la volumetria servita del 4% rispetto al 2012 e dare prosecuzione al progetto Polo energie rinnovabili a Ferrara finalizzato a sfruttare ulteriormente la fonte geotermica.
  • Completare i lavori e avviare i nuovi impianti di selezione rifiuti di Ferrara e Bologna
  • Concludere nel 2013 i lavori per l’adeguamento della fognatura e della depurazione per ulteriori 8 agglomerati per complessivi 220.000 abitanti equivalenti (anche mediante la conclusione dei lavori in 4 depuratori con una potenzialità di 28.000 abitanti equivalenti).
  • Avviare 5 interventi (degli 11 previsti) del Piano per la salvaguardia della balneazione di Rimini finalizzato al riassetto fognario-depurativo della città. Dare prosecuzione all’intervento avviato nel 2012.